Parco del Mercatello

Parco del Mercatello

Il Parco del Mercatello è stato inaugurato il 6 febbraio 1998 alla presenza di Oscar Luigi Scalfaro, allora Presidente della Repubblica.

Con i suoi 10 ettari di estensione è uno dei parchi urbani più grandi d’Italia, in relazione al numero dei residenti. Congiunge tre quartieri della città di Salerno: Mariconda, Mercatello e il Quartiere Europa. Il piccolo fiume che l’attraversa, il rock garden, che raccoglie le piante grasse della Fondazione Acquaviva, il laghetto artificiale e il canale sono fra i luoghi più caratteristici. Un ampio spazio è stato riservato alle iniziative di spettacolo e un chiosco – bar ristora i tanti frequentatori del parco in tutte le stagioni dell’anno.

L’ampia e variegata area verde è suddivisa in quattro settori “tematici” sulla base delle diverse specie arboree piantumate: “area naturalistica”, lungo il torrente Mercatello ed intorno al laghetto; “area del giardino mediterraneo”, caratterizzata da lunghi porticati maiolicati ricoperti da rampicanti; “area del frutteto”, vestigia dell’antico impianto agricolo dell’area; “area del prato”.

Un’ampia opera di riqualificazione è stata ultimata il 13 aprile 2011 con la  sistemazione del corso d’acqua situato all’interno del parco. In particolare è stato rifatto tutto il circuito idraulico e il sistema dei getti d’acqua, compreso l’impianto di illuminazione artistica degli stessi. il canale artificiale è stato rivisitato con la realizzazione di due tratti pedonali attrezzati con getti d’acqua a pavimento illuminati a led. Anche le passerelle esistenti sono state rifatte.

Con i suddetti lavori il parco è stato arricchito di una fontana musicale, collocata alla fine del canale artificiale, tra il palcoscenico e il pontile in legno, dotata di diffusori i cui getti sono sequenziali alla musica. Anche la sequenza di piccole cascate della fontana musicale è illuminata con strisce a led.

Parco del Mercatello

Parco del Mercatello

Al posto del laghetto artificiale è stato realizzato un prato con relativo impianto di irrigazione. La revisione generale ha interessato anche il pontile e il palcoscenico, l’impianto di irrigazione, i pergolati, le panchine, i cestini portarifiuto, gli attraversamenti in legno lungo il torrente Mercatello. Realizzata inoltre una nuova staccionata di protezione del torrente Mercatello

Il rock garden e la collezione Acquaviva
Frutto di anni di dedizione e passione, la collezione di cactacee e succulenti della famiglia Acquaviva è stata donata al Comune di Salerno diventando patrimonio dell’intera Città. Al fine di tutelare e valorizzare la preziosa collezione, è stata realizzata un’apposita serra all’interno del Parco del Mercatello: la cornice ideale dal punto di vista estetico, l’ambientazione ottimale dal punto di vista botanico. La serra è stata circondata da aiuole, anch’esse impreziosite da piante grasse, che introducono il visitatore alle diverse sottospecie e agli esemplari straordinari ed incomparabili custoditi all’interno del rock garden. La serra del Parco del Mercatello è, oggi, tra le strutture più ricche e preziose del sud Italia: un punto di riferimento per gli studiosi e gli amanti della botanica, una tappa obbligata per i turisti, un’oasi di piacevole pausa per i cittadini.

Internet gratis

Al Parco del Mercatello è attivo il Wi-fi. Usufruirne è semplicissimo: raggiunto il Parco del Mercatello, dotati di notebook o smartphone, basterà accendere il dispositivo radio wireless e il sistema automaticamente riconoscerà la rete senza fili del Comune di Salerno. Aprendo il browser, l’utente sarà indirizzato automaticamente sulla pagina di registrazione dove, in ottemperanza alla legge Pisanu sull’anti-terrorismo, occorre fornire i propri dati anagrafici e il proprio numero di cellulare, su cui il richiedente riceverà un SMS con username e password per accedere alla rete e quindi navigare liberamente.

Sede
Quartiere Europa, Mariconda, Mercatello
Ingressi: Via Angrisani, via Limongelli, viale Gramsci
Orari d’apertura
da ottobre ad aprile ore 9.00 – 23.00; da maggio a settembre ore 8.00 – 24.00

 

Commenti chiusi