La Stazione Marittima di Zaha Hadid

La Stazione Marittima di Salerno, inaugurata nel 2016, è tra le opere più importanti della famosa archistar Zaha Hadid.

La sua struttura ricorda un’ostrica con un robusto guscio esterno che nasconde elementi fluidi e leggeri all’interno. Per la sua realizzazione sono stati utilizzati materiali come vetro, acciaio e ceramica.

Ubicata presso il Molo Manfredi tra il porto commerciale e il lungomare della città di Salerno, ha una superficie di 4500 mq distribuiti su due livelli con uffici amministrativi, terminal per i traghetti e per navi da crociera, biglietteria e sala d’attesa.

Al piano terreno è possibile destinare una area delimitata a sala convegno con una capienza massima di 150/180 persone.

 

La Stazione marittima renderà Salerno ancora più visibile a livello internazionale – ha dichiarato il Sindaco NapoliSarà sulle riviste di settore e sulla stampa internazionale per la sua eccellenza, per la sua capacità di essere una città amministrata con saggezza e lungimiranza e che, quindi, si propone sullo scenario internazionale per le sue qualità. L’opera della compianta Zaha Hadid corona un’ipotesi di fronte di mare. Il porto sarà oggetto di ulteriori interventi con l’ampliamento del punto d’approdo e interventi ecologici.
L’opera architettonica che si inaugura oggi sarà assolutamente funzionale e utile all’ipotesi di città turistica che il governatore Vincenzo De Luca ha prefigurato nel corso degli anni e che sempre di più arriva a una possibilità concreta di compimento. Il presidente Matteo Renzi, che ieri ci ha onorati della sua presenza, ha dato merito di una capacità che ha visto Vincenzo De Luca attore fondamentale, in un’ipotesi di città media, emblema di un sud che lavora, che si rimbocca le maniche e che tenta di operare a tutto tondo per lo sviluppo della città, ma soprattutto dell’Italia.

Sono veramente orgoglioso di partecipare a Salerno a questa inaugurazione – ha dichiarato Patrik Schumacher, Partner di Zaha Hadi Architects – che rappresenta anche un omaggio alla memoria di Zaha Hadid, mancata tre settimane fa e che, so, avrebbe voluto essere qui con noi. Sarebbe orgogliosa di vedere tutta questa gente qui oggi per festeggiare l’inaugurazione di un progetto del quale siamo molto orgogliosi. Voglio ringraziare la città di Salerno che, prima che il nostro studio diventasse famoso, aveva voluto questo progetto di Zaha Hadid. Questo per noi è un progetto importantissimo. In quest’occasione, permettetemi di esprimere un sentito ringraziamento al presidente della Regione Vincenzo De Luca, per averlo sostenuto. Voglio ringraziare anche il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli e Paola Cattarin che ha seguito il progetto. Questa è un’opera di straordinaria bellezza, innovativa“.

I commenti sono chiusi